Omosessualità & Ben-Essere. Il punto di vista del Counseling per un modello di omosessualità affermativa

Scritto da denia - Articoli

Omosessualità & Ben Essere. Il punto di vista del Counseling per un modello di omosessualità affermativa L’omosessualità è uno status che riguardare sia uomini che donne.

Verso la metà degli anni ’70, l’omosessualità viene riconosciuta come non patologica, è  quindi  rimossa dalla lista di psicopatologie del Manuale Diagnostico delle Malattie Mentali, definendo e riconoscendo l’omosessualità come “Variante Non patologica dell’orientamento sessuale”.

Rispetto al passato molte cose sono cambiate: ci sono associazioni gay e lesbica, locali gay, in alcuni paesi sono permessi anche i matrimoni gay.

Oggi si sta aprendo un panorama salutistico basato sulla promozione di un modello di omosessualità affermativa; Clicca qui per continuare a leggere ->

Corsi di Alta Formazione per Psicologi

Scritto da denia - Altri corsi

Le proposte formative di ASPIC Counseling e Cultura – sede di Padova:

A – Corso propedeutico alle tecniche di base del Counseling nelle relazioni d’aiuto
1° Ciclo: destinatari a partire dai laureati triennalisti – I Livello.
Attestato di abilità in tecniche di base del Counseling rilasciato a fine corso.

B – Corso Master in Coaching dell’orientamento e Counselling Psicologico Professionale basato
sulla ricerca scientifica
2° Ciclo: destinatari Laureati Magistrale – II Livello (ex Specialistica) e che abbiano completato il Corso A Clicca qui per continuare a leggere ->

Comunicare con “intelligenza”

Scritto da denia - Articoli

Mi trovo in viaggio, in treno…

Circondata da persone di diversa età, nazionalità e cultura. Questi fattori però non ci vietano di comunicare; sguardi e sorrisi ci sintonizzano sulla stessa frequenza: siamo tutti d’accordo su quanto sia piacevole il sottofondo musicale che ci accompagna, “rubato” dall’Ipad di un passeggero che si è ritagliato uno spazio tutto per sè. Eppure… Nessuno di noi ha parlato! Quale forma di comunicazione abbiamo usato? Ci rendiamo conto di aver creato un sottile “legame empatico” che si colora di emozioni in parte condivise e sicuramente rispettate. Clicca qui per continuare a leggere ->

AppassionataMenteIo

Scritto da denia - Articoli

“Ciò che si fa con passione, riesce sempre bene” … Ma cosa so fare, io? Cos’è che mi “riesce bene” e mi da soddisfazione? Cosa ho voglia di fare, io…?

Sono andata alla ricerca di una risposta e ho attraversato vari percorsi prima riuscire a scovare il tesoro: il sorriso.

Ho capito quanto è importante “ascoltarsi”… Eh già, sembra facile! La mente a volte mi ha portato verso una direzione… La passione l’ha spesso contrastata… Io ho deciso di farli incontrare.

Pensiamoci, la nostra vita è attraversata da incontri e scontri unici e irripetibili; ci offrono spunti, idee, sensazioni positive e negative…

Aprono le porte a mondi nuovi o magari già visti.

Durante il workshop proposto ho il piacere di invitarvi a cogliere quei dettagli che in genere passano inosservati, e di farne tesoro.

La condivisione con l’altro ci offre la possibilità di guardarci allo specchio e chissà… Magari di scoprire risorse mai viste, attitudini mai ascoltate, abilità mai con-tattate!

La mente cede un pò di spazio all’emozione; legata sentimentalmente alla passione… Che porta all’azione, che ci motiva, che ci spinge a “fare”.

Come in un laboratorio, ci troveremo a sperimentare e a giocare con le nostre capacità individuando quelle che riteniamo “giuste”.

Un frullato di emozioni, regolato da piccole porzioni di razionalità; guarnito da gocce di autostima e fiducia in se stessi, e circondato dalla piacevolezza “dell’ascolto”.

Vi offro questo menù e vi invito a partecipare al banchetto!

 

Antonetta Verduci, Trainer del Workshop e Counselor

 

 

Tra sogno e Realtà

Scritto da denia - Articoli

Sogni, fiabe e metafore: l’utilizzo dell’immaginario nel Gestalt Counseling per promuovere la qualità della vita e un adattamento all’ambiente più consapevole.

Durante la vita, ognuno di noi verifica continuamente aperture e chiusure verso il mondo e verso se stesso.

Quando pensieri limitanti ci impediscono di vedere e accettare la realtà così com’è, ci ripieghiamo su noi stessi innalzando barriere che impediscono di ascoltare e so-stare nelle proprie emozioni, nei conflitti.

Bloccati da forze interne od esterne che ostacolano il giusto fluire della nostra esistenza, l’immaginario nel Gestalt Counseling, sia esso un sogno, una fiaba, una metafora o il VIC (vissuto immaginativo catatimico), porta a una progressiva liberazione dalle tensioni, dalla paura legata alla perdita delle difese, rimettendo in moto desiderio ed emozioni così da acquisire una nuova consapevolezza di sé stessi per un migliore adattamento all’ambiente. Clicca qui per continuare a leggere ->